A Catania il Bellini Festival, da Amarilli Nizza a He Hui

(ANSA) – ROMA, 22 SET – Torna il Bellini festival, che ogni
anno rende omaggio a Vincenzo Bellini a Catania, città natale
del grande compositore, coinvolgendo le istituzioni e i luoghi
belliniani più importanti, e partendo quest’anno nel giorno in
cui ricorre l’anniversario della sua morte, il 23 settembre, per
poi concludersi con un grande concerto a ingresso libero al
Duomo il 3 novembre, giorno in cui si festeggia il 219/o
anniversario della sua nascita.
    La XII edizione del Bellini Festival, fondato nel 2009 dal
regista e scenografo Enrico Castiglione, verrà inaugurata il 23
settembre alle ore 20.30 a Palazzo Biscari dove il piccolo
Bellini mosse i suoi primi passi nel mondo della musica.
    Protagonista del concerto inaugurale Casta Diva la soprano
Amarilli Nizza, accompagnata al pianoforte da Anna Maria Calì,
che si esibirà anche in trascrizioni delle celebri melodie
belliniane.
    La serie dei concerti alla Badia di Sant’Agata inizia dunque con
il Concerto del 2 ottobre, ore 20.00, dal titolo “Souvenir”, con
il tenore Filippo Micale, accompagnato da Anna Maria Calì. L’8
il concerto “Bellini in Love” con il celebre baritono Roberto
Abbondanza, accompagnato al pianoforte da Eugenia Tamburri. Il
terzo concerto il 15 ottobre porta il titolo “Malinconia” e
vedrà protagonista la soprano cinese He Hui. Il 22 c’è il
concerto intitolato “Il fervido desiderio” vede il ritorno al
Bellini Festival del soprano Gonca Dogan accompagnato alla
chitarra da Davide Sciacca. Il 29 il grande jazzista Lino
Patruno e la sua formidabile Big Band per un originalissimo
omaggio in stile jazz. Il 3 novembre il Concerto “Vaga luna” con
il baritono Giovanni Di Mare accompagnato al pianoforte da
Stefano Sanfilippo, e il tradizionale Concerto Straordinario al
Duomo. Il 31 ottobre torna la grande Opera a Catania con la
nuova messa in scena de La Norma al Teatro Metropolitan. Il
Bellini Festival è articolato anche attraverso le sezioni “Bellini Renaissance” e “Bellini Opera Festival”. Su
www.festivalbelliniano.org il programma completo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte