Alto Adriatico fa squadra su turismo, Bonaccini: qualità servizi

“Stiamo dimostrando coi fatti che dei confini geografici o degli schieramenti politici non ci interessa nulla: al centro ci sono solo i cittadini e la promozione del benessere e dell’economia”: lo ha detto il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini alla presentazione della campagna promozionale congiunta con Veneto e Friuli Venezia Giulia destinata al mercato tedesco.
    “Questa parte dell’Alto Adriatico è fatta di qualità dei servizi, che è una delle leve più straordinarie per attrarre turismo da tutto il mondo”, ha aggiunto. “Con la Germania c’è un rapporto storico: il messaggio che vogliamo recapitare è che da noi si arriva velocemente, in aereo ma soprattutto in auto o anche con il collegamento ferroviario da quest’anno diventato giornaliero con Monaco di Baviera. E il soggiorno avviene in piena sicurezza grazie a sistemi sanitari di eccellenza e a misure di contenimento dei contagi rigorose. L’Alto Adriatico e la Romagna sono pronti ad accogliere chiunque: la nostra proposta è per tutte le età, tutte le tasche, in piena sicurezza”.
    Questa mattina da tre città simbolo dell’accoglienza estiva, Jesolo (Venezia), Cesenatico (Forlí-Cesena) e Lignano (Udine) i governatori di Veneto, Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia hanno lanciato la prima campagna promozionale congiunta.
    Iniziativa che abbraccia la valorizzazione di 300 chilometri di coste dell’Alto Adriatico e che punta a convincere i turisti tedeschi e austriaci a tornare in Italia per le ferie estive di quest’anno.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte