Aspi:De Micheli,stallo trattativa,resta ‘no’ ad art.10

 Aspi “ci ha comunicato di accettare il testo dell’accordo negoziale prospettato dalla parte pubblica chiedendo la sola eliminazione della clausola dell’art. 10, relativa alla condizione di efficacia della conclusione della trattativa societaria”. Lo ha detto la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, in audizione alla commissione Ambiente della Camera. La clausola è quella in cui si vincola l’accordo all’accettazione di cedere il controllo di Aspi a Cdp.
    “Lo stallo della trattativa – spiega De Micheli – è dovuto al fatto che permane anche nella lettera appena giunta al Mit la non accettazione della clausola dell’articolo 10, che richiama perfettamente gli impegni assunti da Atlantia e Aspi nella lettera inviata ai ministri e discussa nel cdm del 14 e 15 luglio”. 

ASPI, ART. 10 ESTRANEO A RAPPORTO “Con una lettera inviata in data odierna, Autostrade per l’Italia ha confermato ai Ministeri competenti la propria disponibilità, anche immediata, a sottoscrivere – con la sola eliminazione della condizione di efficacia relativa al perfezionamento della cessione del controllo di Autostrade per l’Italia a Cassa Depositi e Prestiti, in quanto estranea al rapporto concedente-concessionario – l’Atto Transattivo, anche nella versione inviata dagli stessi Dicasteri lo scorso 23 settembre, senza alcuna modifica o affinamento”. Lo si legge in una nota di Aspi. “Quanto sopra, naturalmente – si aggiunge – nell’ambito di una eventuale definizione conclusiva delle procedure di presunto grave inadempimento, a suo tempo avviato dal Concedente”
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte