BUONA FORTUNA A BENTIVOGLI … di Sergio Pizzolante

BUONA FORTUNA A BENTIVOGLI
E a noi che non vogliamo morire populisti.
In una intervista non ricordo dove, Ernesto Galli della Loggia ha detto che, dopo aver passato decenni a cercare di non morire democristiano, oggi, nell’epoca dei populismi, spera che, prima o poi, si possa tornare a morire democristiani.
O liberali, o socialisti.
Visto il presente!
Ecco, anche io, cerco cose, idee, progetti, che possano consentire ai miei nipoti di poter vivere in un mondo nuovo, nel quale l’anti politica e i populismi possano tornare ad essere roba per sfigati.
Come nel mio mondo antico.
Bentivogli, che stimo molto, prova, in ottima compagnia, a mettere in campo una proposta. Più di una proposta, un impegno. Non solo suo, nostro.
Non un nuovo partitino.
Una sfida: tornare a pensare.
Riportare il pensiero, lo studio, l’impegno, la competenza, nella politica.
Riportarci anche la storia, le culture antiche che hanno reso l’Italia libera, democratica e grande. Le culture liberali, cattoliche e socialiste.
Il futuro è una visione da costruire, con impegno e competenza.
E non può prescindere dal pensiero e dalla storia
Solo così si può superare la miseria del presente.
È un invito all’impegno civile. Il resto verrà. Se ci sarà impegno. Credo.
Buon lavoro e grazie.

Lascia un commento