Burundi: in migliaia per i funerali di Stato del presidente

(ANSA-AFP) – GITEGA, 26 GIU – Sono stati in migliaia, oggi, i
cittadini del Burundi riunitisi nello stadio della capitale
Gitega, tutti vestiti di bianco per l’ultimo saluto al
presidente Pierre Nkurunziza. Quest’ultimo è morto all’età di 55
anni dopo 15 anni di leadership del Paese per un arresto
cardiaco, come ha riferito il governo.
    Ci sono però voci che attribuiscono al coronavirus la vera
causa del decesso presidenziale, visto che la moglie di
Nkurunziza era volata in Kenya due settimane prima della sua
morte per farsi curare in un ospedale della capitale Nairobi
dopo aver contratto il virus. Una fonte medica ha inoltre
riferito all’Afp che prima di morire Nkurunziza ha avuto “una
crisi respiratoria”. Stamattina presto c’è stato “un omaggio
della moglie, Denise Bucumi Nkurunziza, dei suoi figli e di
coloro che gli erano vicini” in una riunione intima tenutasi
nell’ospedale dove il presidente è deceduto, ha detto una fonte
governativa all’Afp.
    Nkurunziza è morto pochi giorni dopo l’elezione del
successore Evariste Ndayishimiye, che avrebbe dovuto insediarsi
ad agosto dopo le sue dimissioni ma ha giurato prima del tempo
previsto, rispettando così la sentenza emessa in merito dalla
Corte costituzionale. E proprio il nuovo capo di Stato del
Burundi ha presieduto le pubbliche esequie della giornata di
oggi, che ha visto attività e scuole chiuse ma poche mascherine
e scarso rispetto del distanziamento fisico durante la
cerimonia. Non erano presenti altri capi di Stato ma solo l’ex
presidente della Tanzania, Jakaya Kikwete, e rappresentanti di
alcune nazioni confinanti. (ANSA-AFP).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte