Carabinieri di Novafeltria. A Talamello scoperta la responsabile di un furto in un bar per 400 euro

 

A Talamello, a fine luglio scorso, il titolare di un Bar si presentava presso la Caserma dei Carabinieri di Novafeltria per denunciare il furto di denaro dalla cassa. In particolare l’esercente riferiva che a fine giornata si era accorto di una mancanza di euro 400,00 dal registratore di cassa, senza però notare alcunché di anomalo. Le indagini sono partite dalle telecamere di video-sorveglianza dell’esercizio dalle quali, dopo un’attenta analisi, i militari si accorgevano che quel pomeriggio una donna entrata nel locale per consumare una bevanda, approfittando della momentanea assenza della barista, asportava la somma denaro dal registratore di cassa. Inoltre, dalle testimonianze rese, i Carabinieri riuscivano a risalire alla dinamica del furto ossia che la donna con una scusa faceva allontanare la cassiera riuscendo così ad asportare dal registratore di cassa i 400 euro senza che nessuno si insospettisse. A quel punto, dalla descrizione della donna e dalle immagini di videosorveglianza acquisite, si è riusciti a risalire all’identità dell’autrice, una 50enne domiciliata in Valmarecchia per la quale è scattata la denuncia per “furto aggravato”.