Coronavirus: Kurz, l’Austria è entrata nella seconda ondata

 L’Austria è entrata nella seconda ondata di infezioni di coronavirus. Lo ha dichiarato il cancelliere Sebastian Kurz in un comunicato, mentre continua a salire il numero di contagi giornalieri. Da venerdì a sabato, il Paese di 9 milioni di abitanti ha registrato circa 870 nuovi casi, di cui oltre la metà a Vienna.
    “Siamo all’inizio della seconda ondata”, ha detto Kurz avvertendo che il Paese supererà rapidamente i 1.000 nuovi casi al giorno e invitando la popolazione a rispettare strettamente le misure anti-virus e a ridurre al massimo i contatti.
    A partire da domani, le mascherine saranno obbligatorie, oltre che nei supermercati e nei mezzi pubblici, anche in tutti i negozi e negli edifici pubblici. Kurz ha avvertito di non escludere nuove restrizioni, se il numero dei casi dovesse continuare a crescere, pur auspicando di poter evitare un secondo lockdown.
    Dall’inizio della pandemia, l’Austria ha registrato 33 mila casi e 750 morti.


Fonte originale: Leggi ora la fonte