Cremlino, risponderemo a sanzioni personali di Londra

    La Russia risponderà all’imposizione di sanzioni personali da parte del Regno Unito sul caso Magnitsky nella misura in cui ciò si addice agli interessi russi. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “Possiamo solo dispiacerci per questi passi poco amichevoli.
    Naturalmente, il principio di reciprocità sarà applicato nella misura in cui si adatta agli interessi della Federazione Russa”, ha detto il portavoce, secondo quanto riporta la Tass.
    Ieri il Regno Unito ha varato sanzioni contro 49 persone e organizzazioni nell’ambito di un nuovo meccanismo adottato per punire le violazioni dei diritti umani. Nella lista nera di persone e entità, i cui beni nel Regno Unito saranno congelati, ci sono in particolare 25 russi accusati di essere coinvolti nella morte dell’avvocato Sergei Magnitsky, detenuto nel 2009, e 20 sauditi sospettati di aver avuto un ruolo nell’assassinio del giornalista Jamal Khashoggi nel 2018 a Istanbul.


Fonte originale: Leggi ora la fonte