Esce in mutande a buttare i rifiuti e incontra…Conte

Originale scenetta avvenuta venerdì scorso a Pellestrina, un’isola della Laguna Veneta, dove il premier Giuseppe Conte si è imbattuto in un cittadino uscito di casa in mutande per gettare i rifiuti.

Recatosi a Venezia per assistere al test del Mose, il presidente del Consiglio aveva infatti deciso di visitare anche le zone più colpite dal fenomeno dell’acqua alta che lo scorso novembre aveva causato gravissimi danni. Fra queste, appunto, l’isola di Pellestrina, dove Conte si trovava in compagnia di Luigi Brugnaro, primo cittadino del capoluogo veneto.

Lo scorso novembre l’acqua alta ha invaso Venezia e le isole della laguna, inclusa Pellestrina“, aveva infatti scritto il premier sulla propria pagina Facebook al termine della sua visita. “Ricordo ancora gli sguardi di angoscia dei cittadini e dei commercianti che ho incontrato in quei giorni, lo sconforto per i danni subiti dalle proprie abitazioni e dai propri negozi“. Nel suo lungo post, il premier aveva poi ricordato l’impegno preso con i veneziani, dichiarando che in questi mesi il governo ha continuato a lavorare per la città colpita dalla tragedia, stanziando importanti risorse.

Oggi, dopo otto mesi, sono tornato a Pellestrina ed è stata forte l’emozione nel vedere il sorriso, la serenità sul volto di intere famiglie, ho appreso con piacere che i lavori per il ripristino della piena normalità sono stati realizzati. Mantenere gli impegni e restituire fiducia ai cittadini: è questa la missione della politica“, aveva quindi concluso il presidente.

Nel corso della visita, Conte ha incontrato numerosi abitanti dell’isola, soffermandosi a scambiare qualche parola con loro, soprattutto per informarsi della situazione attuale. Il premier ha inoltre raggiunto alcune delle abitazioni più danneggiate, chiedendo dei lavori di ripristino.

Un gruppo di persone ha voluto ringraziare il premier per quanto fatto. “Noi ci siamo, dobbiamo fare di tutto per risolvere problemi. Mi ricordo bene: l’ultima volta, quando sono venuto, mi ricordo le cose allagate“, ha risposto Conte, come riportato da “Il FattoQuotidiano“.

Nel suo vagare per le strade dell’isola, il premier si è infine imbattuto in un cittadino che stava tranquillamente uscendo di casa in canotta e mutande per andare a gettare la spazzatura. Sorpreso dal presidente del Consiglio, l’uomo si è soffermato a scambiare qualche parola con lui.

Avete fatto un po’ di lavori anche voi?“, ha domandato Conte, indicando l’abitazione. “Eh sì, ci hanno anche rimborsato“, è stata la risposta del cittadino. Colpito dalla lieta notizia, il premier ha quindi messo da parte il suo consueto contegno per lasciarsi andare ad un gesto liberatorio: “Ohhhh“, ha esclamato, spalancando le braccia.



Fonte originale: Leggi ora la fonte