Florim diventa ‘società benefit’, per futuro sostenibile

(ANSA) – BOLOGNA, 22 SET – Florim, azienda specializzata
nella produzione di superfici ceramiche che ha sede a Fiorano
Modenese (Modena), ha cambiato il proprio statuto diventando ‘società benefit’. Uno status che manifesta la volontà di
integrare, alle finalità economiche, l’obiettivo di avere un
impatto ancora più positivo sulla società e sull’ambiente. Un
esercizio dell’attività di impresa che segue finalità a
beneficio di tutta la comunità.
    “Le società benefit – spiega Claudio Lucchese, presidente di
Florim – rappresentano un’evoluzione del concetto di azienda:
integrano, nel proprio modello di business, insieme agli
obiettivi di profitto l’impegno a operare in modo responsabile,
tutelando gli interessi degli stakeholder e dell’ambiente. Il
modo di fare impresa sta cambiando, credo che oggi le aziende
debbano far coesistere le finalità economiche – aggiunge – con
gli interessi delle persone e dell’ambiente, solo così si può
pensare a un futuro sostenibile”.
    Per l’azienda, che da quasi 60 anni produce superfici
ceramiche per l’edilizia, l’architettura e il design, esempi
concreti dell’essere ‘società benefit’ sono investimenti sulla
sostenibilità, nella solidarietà, aiuti alle famiglie più
fragili e sostegno ai giovani. “Essere questo tipo di realtà –
conclude il presidente – significa fare parte di un grande
movimento che intende cambiare un modello di business obsoleto.
    Mi auguro che il numero di ‘società benefit’ cresca nei prossimi
anni per creare un modo di fare impresa che abbia un impatto
positivo sulla comunità e sull’ambiente a beneficio della nostra
e, soprattutto, delle generazioni future”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte