Gangs of London, epopea criminale nel cuore della City

Gli echi di Gomorra – La serie, il gusto per il pulp di Tarantino, una Londra che strizza l’occhio a Gotham City e, al centro della narrazione, una famiglia che richiama, anche nella sua composizione, quella de Il Padrino ne fanno infatti una delle serie più attese dell’estate, già premiata anche dalla critica di casa nostra. Recensioni entusiastiche e ascolti da record ne hanno fatto un vero e proprio fenomeno nel Regno Unito e le sono già valsi il rinnovo per la seconda stagione. Gangs of London, l’adrenalinico e inedito viaggio targato Sky Original nel cuore più nero di Londra, arriverà il 6 luglio alle 21.15 su Sky Atlantic e NOW TV (e sarà ovviamente disponibile on demand).
Un’elettrizzante epopea criminale in nove episodi prodotti dagli Studios di Sky con Pulse Films e Sister Pictures e firmati dal maestro dell’action-fighting Gareth Evans (il franchise The Raid). Con Joe Cole (Peaky Blinders) e Michelle Fairley (Il Trono di Spade) a guidare il talentuosissimo e multienico cast – diretto da Evans con Xavier Gens e Corin Hardy – nel sottobosco criminale della capitale inglese, la serie racconta la storia dei Wallace, famiglia criminale vecchio stampo di origini irlandesi che controlla i traffici e assicura la pace fra le gang di Londra.
Da più di 20 anni Finn Wallace (Colm Meaney, Hell on Wheels), il temuto e rispettato patriarca, è infatti il criminale più potente della città, con miliardi di sterline che circolano ogni anno nella sua organizzazione. Basa il proprio potere su una fragile ma remunerativa alleanza di bande da ogni angolo del mondo, giunte a Londra a contrabbandare ogni cosa. Ora è morto, e nessuno sa chi ne ha commissionato l’omicidio: chi può aver voluto rinunciare a uno status quo in cui tutti potevano fare ordinatamente e impunemente sporchissimi affari accumulando montagne di soldi? Il figlio di Finn, Sean Wallace (Joe Cole, Peaky Blinders), è pronto a prendere il posto del padre ai vertici dell’impero, non prima di aver scoperto chi e perché lo ha ucciso e di averlo vendicato nel sangue. Per farlo, darà il via a una caccia all’uomo che metterà a repentaglio la difficile alleanza fra le gang della capitale britannica.
Sean sarà aiutato dalla madre Marian (Michelle Fairley) e dalla famiglia Dumani, di origini nigeriane, formata da Ed – interpretato da Lucian Msamati, da sempre braccio destro e amico fraterno di Finn, dal figlio Alexander (Paapa Essiedu), dall’aspetto impeccabile, un mago della finanza perfettamente inserito nel mondo della buona società londinese, e dalla figlia Shannon – Pippa Bennett-Warner (MotherFatherSon) – che collabora agli affari sporchi dei Wallace nascondendo la ricchezza di milionari e miliardari attraverso l’arte e le proprietà immobiliari. Ad aiutare Sean Wallace nella sua crociata si aggiungerà Elliot Finch, interpretato da Sope Dirisu (Black Mirror), uno scagnozzo dei Wallace, che è stato considerato per tutta la vita un perdente ed è pronto a tutto per ottenere un ruolo più importante nell’organizzazione criminale.
Gangs of London è stata creata dal visionario e pluripremiato regista del franchise The Raid Gareth Evans e dal suo partner creativo Matt Flannery. La serie è prodotta da Pulse Films in associazione con Sister Pictures per Sky Studios. Thomas Benski e Lucas Ochoa sono i produttori esecutivi per Pulse Films insieme a Jane Featherstone per Sister. La serie è stata commissionata da Zai Bennett, Managing Director of Content di Sky UK e Cameron Roach, Director of Drama degli Sky Studios, con Gabriel Silver come produttore esecutivo per Sky Studios.
(ANSA).


Fonte originale: Leggi ora la fonte