I maestri del brivido in Riviera per ‘Cesenatico Noir’

(ANSA) – BOLOGNA, 02 LUG – I grandi maestri del brivido
tornano in Riviera romagnola il 24 e 25 luglio per ‘Cesenatico
Noir’, festival letterario dedicato al giallo, al mistery e al
thriller ideato da Stefano Tura e organizzato da Confesercenti.
    La rassegna, giunta alla terza edizione, è stata presentata in
videoconferenza dalla Regione Emilia-Romagna.
    La manifestazione, che sarà con pubblico a numero chiuso su
prenotazione per rispettare le norme anti-Covid, si terrà al
teatro all’aperto di Largo Cappuccini, nel cuore di Cesenatico.
    Carlo Lucarelli, Alice Basso, Ettore Nicoletti e tanti altri
giallisti saranno protagonisti di un’edizione dedicata a Ezio
Bosso e Tinin Mantegazza, due artisti recentemente scomparsi e
molto legati alla località romagnola. “Essere riusciti a
proporre la terza edizione di Cesenatico Noir senza cambiamenti
sostanziali rispetto allo scorso anno è una scommessa già
vinta”, hanno detto in conferenza il presidente
dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l’assessore regionale al
Turismo Andrea Corsini.
    Una rassegna che arricchisce una stagione di rilancio per la
riviera dopo il lungo lockdown. “Quest’anno sono ancora più
felice – ha sottolineato Carlo Lucarelli – perché sembrava che
il festival non si potesse tenere a causa dell’emergenza
sanitaria. Invece saremo lì, a Cesenatico, pronti per
un’edizione bellissima”. È una “sfida e una scommessa”, commenta
Stefano Tura: il festival, “quest’anno, sarà anche un modo per
esorcizzare, assieme a scrittori, lettori ed appassionati, i
timori e le insicurezze che si sono radicati dentro di noi in
questi mesi”.
    L’edizione 2020, sottolinea il direttore di Confesercenti
Emilia-Romagna, Marco Pasi, “rappresenta un’ulteriore
opportunità per tutto il territorio, in una situazione di grande
difficoltà per l’economia”. Cesenatico Noir si svolgerà in
totale sicurezza, ha assicurato il sindaco Matteo Gozzoli.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte