La protesta della deputata M5S: “Domenica a lavorare e il ristorante è chiuso”

Quando la deputata del Movimento 5 Stelle (M5S) Marialuisa Faro ha alzato la mano e chiesto di intervenire sull’ordine dei lavori in Commissione bilancio sono tutti rimasti un po’ interdetti. Non per il gesto, quanto per le parole pronunciate. “Oggi il ristorante della Camera era chiuso. Noi siamo qui a lavorare e questo non è giusto“, ha denunciato Faro lasciando i colleghi a bocca aperta.

Come riporta Il Tempo, ieri mattina in Commissione bilancio della Camera i deputati hanno discusso a lungo sugli emendamenti al decreto Rilancio. I lavori sono iniziati la mattina e alle 13.30 si è deciso di sospendere la seduta per la pausa pranzo. Alla ripresa, l’intervento della deputata 5S: “Oggi il ristorante della Camera era chiuso. Noi siamo qui a lavorare e questo non è giusto“. Ma non è finita qui. “Domenica (oggi, ndr) siamo convocati qui alle 15.30. Chiedo a Buompane di allertare la presidenza della Camera affinché domenica il ristorante di Montecitorio sia aperto per permetterci di pranzare qui“, ha continuato. Il quotidiano ha poi evidenziato che in Commissione bilancio nessun pentastellato è intervenuto sul decreto Rilancio e il Movimento si è fatto sentire solo attraverso la richiesta della deputata Faro.

E pensare che il ristorante di Montecitorio era stato bandito dai 5Stelle. Quando entrarono a Palazzo nel 2013, tutti evitarono di frequentarlo, allontandosi dai colleghi di altri partiti che consumavano lì i loro pasti da “privilegiati”. Non solo. Il deputato Adriano Zaccagnini, fotografato nel ristorante, dovette persino chiedere scusa e assicurare che avrebbe restituito i soldi del suo pranzo. Ora però questi tabù sono caduti. Così come sembrano lontani i tempi in cui il Movimento si batteva per la chiusura delle attività nei giorni festivi. Luigi Di Maio, al tempo ministro del Lavoro, parlava di “giorno da passare in famiglia“. Una battaglia ormai archiviata.

Sta di fatto che trovare un locale in cui mangiare di domenica a Roma non è difficile. E in questa fase di ripresa, dopo mesi di chiusura dovuta dall’emergenza sanitaria, pranzare in un ristorante esterno al Palazzo aiuterebbe anche le attività in crisi. Ma c’è chi preferisce quelle comodità che un tempo rifiutava: i pasti di Montecitorio. Dopo la richiesta della deputata Faro, ora la questione passa al presidente della Camera, Roberto Fico. E con molta probabilità il ristorante del Palazzo riaprirà per i suoi parlamentari.



Fonte originale: Leggi ora la fonte