Lesbo, i primi migranti entrano nel nuovo campo

(ANSA) – LESBO, 13 SET – Circa 50 richiedenti asilo si sono
installati nel nuovo campo a Lesbo che accoglierà migliaia di
senzatetto dopo che un incendio ha distrutto quello di Moria.
    Sono in molti, però, a chiedere di lasciare l’isola.
    “In cinque giorni l’operazione sarà conclusa. Tutti saranno
sistemati nel nuovo campo”, ha assicurato il ministro greco per
le Migrazioni, Notis Mitarachi, in visita nell’isola da due
giorni per coordinare i lavori. Situato a tre chilometri dal
porto di Mitilene, capoluogo di Lesbo, il campo “sarà chiuso
durante la notte per motivi di sicurezza”, si legge in un
comunicato del ministero.
    Secondo Mitarachi, “200 persone” tra i richiedenti asilo
potrebbero essere positivi al Covid e quindi sono previste
restrizioni severe per le uscite dei migranti dal nuovo campo.
    Migliaia di famiglie vivono sulla strada, sui marciapiedi,
nei campi, dopo che giganteschi incendi hanno distrutto il campo
di Moria, dove vivevano 13 mila persone. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte