Mediobanca: Del Vecchio supera 10%, ma non vuole controllo

(ANSA) – MILANO, 07 OTT – La Delfin di Leonardo Del Vecchio
sale al 10,162% di Mediobanca rispetto al 9,889% precedente. E’
quanto si apprende dalle comunicazioni sulle partecipazioni
rilevanti della Consob. La crescita oltre la soglia del 10% di
piazzetta Cuccia avviene dopo il via libera da parte della Bce.
    “L’investimento di Delfin in Mediobanca ha carattere finanziario
e di lungo termine, con la volontà di garantire stabilità e
sostenere la crescita dell’emittente”, spiega Delfin, che “non
intende acquisire il controllo” su Mediobanca “o, comunque,
esercitare un’influenza dominante sulla gestione” dell’istituto.
    E’ quanto precisa la holding di Del Vecchio nella dichiarazione
di Intenzioni alla Consob precisando che “eventuali ulteriori
incrementi della partecipazione”, che non potranno eccedere il
19,9% autorizzato dalla Bce “saranno, pertanto, valutati tempo
per tempo sulla base, principalmente, del rendimento
dell’investimento, delle condizioni di mercato e delle
opportunità di acquisto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte