Migranti: Alan Kurdi in Sardegna per riparo dal maltempo

La Alan Kurdi, la nave della Ong tedesca Sea Eye con a bordo 125 migranti che da giorni vaga in cerca di un porto sicuro, con almeno quattro paesi – Germania, Francia, Malta e Italia – che si rimbalzano le responsabilità, arriverà davanti al porto di Arbatax in Sardegna. Da quanto appreso dalla Capitaneria di porto, è stato concesso un “punto di fonda” vicino all’Isolotto d’Ogliastra, per i prossimi 3/4 giorni, per ripararsi dal maltempo in arrivo già da questa notte, con raffiche di maestrale anche a oltre 50 km/h. La notizia è stata data anche dalla stessa Ong Sea Eye su Twitter. 

Cinque giorni fa, tra il 19 e il 20 settembre, la nave ha effettuato tre interventi di soccorso al largo della Libia salvando 133 migranti. Tra loro 62 minori, il più piccolo dei quali ha cinque mesi. Subito dopo l’intervento la Alan kurdi, dicono dalla Ong, ha contattato i Centri di coordinamento del soccorso marittimo di “Italia, Malta, Germania e Francia, nonché il Ministero degli esteri tedesco”, chiedendo un porto sicuro, “ma nessuno di loro ha risposto”. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte