NOVAFELTRIA. Carabinieri, week end di controlli e posti di blocco

Week end di controlli e posti di blocco in tutta la giurisdizione della Compagnia Carabinieri
di Novafeltria con un servizio straordinario di controllo del territorio: 1 persona tratta in
arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, oltre 150 le persone
identificate e 92 automezzi controllati.

In tutta la Valmarecchia, durante il fine settimana, è stato attuato dal Comando Compagnia
Carabinieri di Novafeltria un servizio coordinato diretto a garantire la sicurezza dei cittadini e dei
turisti in Valmarecchia e nei loro spostamenti verso la riviera, nonché ad assicurare maggiori
standard nella prevenzione e nella repressione dei reati al fine di soddisfare la richiesta di sicurezza
e contrastare fenomeni di criminalità diffusa.
Sono stati eseguiti svariati controlli da parte dei Carabinieri che hanno perlustrato ad ampio raggio
tutta la Valmarecchia puntando l’attenzione alla prevenzione dei reati ed alla sicurezza stradale, in
modo particolare alle principali arterie, ancora troppo spesso teatri di gravi incidenti le cui
conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte risultano corollario del
mancato rispetto alle norme del Codice della Strada.
Numerosi sono stati i controlli eseguiti alla circolazione stradale, con molteplici posti di controllo
rinforzati, in contemporanea su entrambi i sensi di marcia, per poter filtrare efficacemente i veicoli
ed individuare più facilmente persone sospette. Gli equipaggi delle Gazzelle dell’Arma, in tale
contesto, hanno proceduto al controllo di 92 veicoli ed alla identificazione di oltre 150 persone.
Diversi i conducenti sottoposti al test per l’assunzione di alcool con precursori che valutano la
presenza di alcool nell’aria espirata.
Sono state effettuate oltre 25 verifiche circa il rispetto delle prescrizioni da parte delle persone
sottoposte a misure restrittive quali arresti domiciliari ovvero obblighi di varia natura.
Nel corso delle specifiche attività, inoltre, i militari della Stazione Carabinieri di Villa Verucchio
hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dall’Ufficio del G.I.P. del Tribunale di Rimini nei
confronti di un 45enne del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari per aver commesso nel
novembre del 2019 una rapina a Rimini ai danni di un privato cittadino. Il provvedimento scaturiva
dalla richiesta della restrizione della misura cautelare avanzata dall’Arma Verucchiese in
conseguenza dell’arresto per evasione dell’uomo 45enne per evasione avvenuto il 26 giugno u.s..
Il 45enne, espletati gli accertamenti di rito, veniva condotto presso la Casa Circondariale di Rimini.
Per quanto attiene al rispetto del Codice della Strada, sono state elevate 11 sanzioni.
“Il bilancio dell’attività dispiegata è stato senz’altro positivo poiché nessun conducente sottoposto
a controllo con le relative apparecchiature in dotazione all’Arma dei Carabinieri è stato trovato
alla guida sotto l’effetto di alcool e/o droga, segnale di senso di responsabilità da parte degli
automobilisti”.

Lascia un commento