Nuoto: irregolarita amministrative, Len rigetta accuse

(ANSA) – ROMA, 03 MAG – “La Len respinge totalmente le
accuse, apparse su alcuni media. Dopo varie riunioni informative
e la ricezione del rapporto di audit, l’ufficio di presidenza
della Len concorda all’unanimità che non vi è sostanza nelle
accuse sollevate. La Len sostiene che tutti i suoi organi hanno
sempre rispettato una condotta in linea con i principi di buon
governo e la trasparenza”: così’ la Lega europea di nuoto,
presieduta dal n.1 della Fin, Paolo Barelli risponde alle
notizie apparse su alcuni media stranieri (Frankfurter
Allgemeine Zeitung, le Sunday Times e il Daily Telegraph
australiano) riguardo una presunta serie di irregolarità
amministrative che hanno coinvolto i vertici del bureau della
federazione europea e le presunte accuse sono rivolte a Barelli,
a David Sparkes, ex capo responsabile del nuoto britannico e
Tamas Gyarfas, ex presidente della federazione ungherese di
nuoto, dirigenti sia della LEN che membri della federnuoto
mondiale (Fina). (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte