Pesaro-Cattolica, asse per ‘marchignolità’

(ANSA) – CATTOLICA, 02 LUG – Asse Pesaro-Romagna per la “marchignolità”: piada crudo e squacquerone in cambio della
pizza Rossini, “Romagna mia” in cambio del capolavoro rossiniano
ouverture del Guglielmo Tell. L’ironia e la passione per arte e
cultura nei video su Facebook del bagnino Lorenzo Ercoles da
Cattolica per promuovere il territorio, hanno portato il sindaco
di Pesaro Matteo Ricci ad andare a trovarlo al “Bagno Marcello
76″ per asse di ‘marchignolità”. Un divertente video pubblicato
da Ricci su Fb. “Lorenzo è un ragazzo eccezionale. – afferma – E
a Pesaro ne avrei bisogno come il pane. Però lui non promuove
solo Cattolica ma un territorio intero. Lo sto facendo in modo
del tutto innovativo. Per questo sono venuto qui – spiega – e so
che qualche idea ce l’ha. Viva Cattolica, viva Pesaro e viva i
marchignoli”. “Ricci è venuto a cercarmi. – ‘replica’ Ercoles –
Pesaro non è mica come Cattolica, ha quasi 100mila abitanti.
    Vuole fare il gemellaggio: il ‘manifesto della marchignolità’ è
una roba bellissima. Dobbiamo essere uniti come i pompieri”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte