Petrella Guidi – Sant’Agata Feltria . Un Piccolo Luogo da Scoprire

Petrella Guidi si trova nell’acclivio destro del fiume Marecchia a circa sei chilometri dal Capoluogo di Sant’Agata Feltria. Anticamente era detta Petrella dei Tiberti. La prima notizia risale al 1125 quando Onorio II, con propria bolla, assegna il Castello di Petrella specificando “novum” a Pietro Vescovo del Montefeltro. Il personaggio più noto è certamente Guido (Petrella Guidi – Petrella di Guido) il quale, nel 1297, derubò un conte della Savoia che si recava in pellegrinaggio a Roma.

Il Cardinale Albornoz la incluse nel rettorato di Sant’Agata Feltria, ma già nel 1362 Petrella apparteneva ai Conti Oliva. Dopo un breve periodo in cui passò in vicariato ai Malatesta, fu di nuovo possedimento degli Oliva di Piagnano. Del poderoso castello, che prevedeva ben due distinte mura difensive, è rimasta la torre senza copertura. L’arco della porta, a tutto sesto fa pensare a una costruzione di epoca romanica. Ancora oggi il borgo conserva la sua originale e suggestiva struttura medievale.

Oltre alla Chiesa di S Maria di Casalecchio, Petrella ha altre due Chiese, la parrocchiale di S. Michele Arcangelo e la Chiesa di S. Apollinare al Castello sul cui altare maggiore attorno al 1700 venne trasportato il muro di un Oratorio affrescato con un’immagine miracolosa della Vergine.

Lascia un commento