Rimini. Inchiesta Tecnopolo-Acquarena: in 18 vanno a processo

RIMINI Sono stati tutti rinviati a giudizio i 18 indagati per la vicenda degli appalti della cosiddetta inchiesta Tecnopolo-Acquarena. Così ha deciso il giudice durante l’udienza di questo pomeriggio al tribunale di Rimini. L’inchiesta, scaturita da un esposto dell’ex assessore ai Lavori pubblici Roberto Biagini sulla presunta scarsa trasparenza in alcuni appalti, vede coinvolti anche alcuni dipendenti comunali. L’avvocato Moreno Maresi che difende uno di loro, commenta così: “Prendiamo atto del rinvio a giudizio e confidiamo di dimostrare l’estraneità ai fatti”. Le accuse vanno dal falso alla truffa aggravata ai danni dello Stato e la prima udienza è stata fissata per il 16 marzo prossimo.


Fonte originale: Leggi ora la fonte