RIMINI. Variante SS16 e Recovery Plan, 300 milioni di euro per i primi due stralci dell’intera opera

 

 

Anas ha chiesto l’inserimento, nella pianificazione dei finanziamenti nell’ambito del Recovery Plan, di uno stanziamento di circa 300 milioni di euro per i primi due stralci dell’intera opera. Una somma che la provincia di Rimini chiederà di raddoppiare, spiega il presidente della provincia di Rimini Riziero Santi. Oggi (mercoledì 13 gennaio) è stata formalizzata la proroga della validità della valutazione di impatto ambientale della variante, concessa dal ministero dell’ambiente. “La proroga della VIA consente di proseguire operativamente la progettazione di dettaglio, per arrivare ad individuare le migliori soluzioni sul territorio, ma anche di avviare concretamente la richiesta al Ministero delle Infrastrutture per ottenere il finanziamento per realizzare il primo e il secondo stralcio dell’intera opera”, spiega Santi, che evidenzia: “La Strada Statale 16 rappresenta un’opera fondamentale per la provincia per allontanare il più possibile il traffico dalle aree urbane e più densamente abitate, tenendo conto di quanto già previsto dai nostri strumenti urbanistici”.

Lascia un commento