SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Aperto il Monastero delle Sante Caterina e Barbara per “Monasteri Aperti”

 

Torna Monasteri aperti: il 17 e 18 ottobre oltre 30 luoghi di fede si aprono al pubblico, offrendo una serie di eventi, gratuiti e a pagamento. Ci sono trekking fra le pievi sulle vie storiche dei pellegrini, laboratori di scrittura e di codici medievali, visite guidate con esperti di storia dell’arte, scoperta di luoghi di devozione popolare, incontri con frati e con suore di clausura, concerti di organi antichi. Obiettivo della due giorni all’insegna della spiritualità, della pace, del silenzio e del raccoglimento: far conoscere e promuovere il patrimonio culturale, storico e religioso del territorio.

Nel convento delle sorelle Francescane a Santarcangelo di Romagna 

Saranno le stesse sorelle francescane del Convento delle Sante Caterina e Barbara a Santarcangelo di Romagna ad accompagnare, domenica 18, il visitatore all’interno della loro casa di preghiera, a raccontare come si vive e come si prega e le regole della loro scelta di vita. Sarà una visita esperienziale, un’opportunità per una rinnovata per una più profonda ricerca di senso indipendentemente dal proprio personale cammino di fede. L’iniziativa è organizzata dalla Diocesi di Rimini con la collaborazione dell’Ufficio Beni culturali dell’Istituto Superiore Scienze Religiose “A. Marvelli” e il Cammino di San Francesco. Domenica 18: numero massimo 20 partecipanti. Costo: cinque euro.

Ogni appuntamento osserverà tutte le norme di sicurezza: mascherina obbligatoria, gruppi limitati, distanziamento fisico e invito a igienizzarsi spesso le mani. Prenotazioni: https://camminiemiliaromagna.it/it/monasteri-aperti-2020

Lascia un commento