SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Poc1, sottoscritti altri due accordi con i privati

Altri due accordi inseriti nel Poc1 sono stati sottoscritti in questi giorni fra Amministrazione comunale e privati. Il primo riguarda l’area presente fra via Piadina e via Pedrignone dove è prevista la progettazione di un ambito con funzioni residenziali che permetterà di programmare l’ampliamento delle strutture scolastiche.

Oltre alla cessione delle aree per l’ampliamento del centro scolastico di via Orsini, dove sono attualmente presenti la scuola media Franchini e l’istituto Molari, l’intesa prevede la cessione di un terreno di 2.000 metri quadrati per la realizzazione di un parcheggio pubblico e di due lotti urbanizzati di circa 5.000 metri quadrati destinati a edilizia residenziale sociale. Fanno parte delle dotazioni collettive anche un contributo economico di 532.300 euro per la realizzazione di opere al servizio del polo scolastico per adeguare la rete pedonale e ciclabile verso la stazione e il centro, che si aggiungono alle opere di urbanizzazione.

Il secondo accordo riguarda una piccola area in posizione strategica in quanto ricompresa fra la strada provinciale di Gronda e la via Emilia. Il progetto prevede la ristrutturazione con ampliamento del fabbricato già esistente destinato a funzione artigianale e residenza, mentre il contributo di sostenibilità consiste nella cessione gratuita di circa 1.250 metri quadrati di terreno per la definizione esatta del tratto stradale e del relativo frazionamento.

“Questi due ulteriori accordi previsti dal Piano operativo comunale 1 – commenta l’assessore alla Pianificazione urbanistica Filippo Sacchetti – completano il quadro delle intese raggiunte con i privati per la trasformazione e riqualificazione di aree strategiche per la città. Adesso auspichiamo che si passi alla fase attuativa affinché gli interventi di rigenerazione urbana programmati possano concretizzarsi al più presto e con loro tutte le dotazioni pubbliche previste dagli accordi: dalle piste ciclabili ai parchi, dai nuovi spazi naturalistici lungo i fiumi ai nuovi parcheggi e alle rotatorie per mettere in sicurezza e snellire il traffico urbano”.

Lascia un commento