SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Ultime giornate di Cantiere poetico

Il cantautore dei Marlene Kuntz Cristiano Godano, la voce principale del gruppo Lo Stato Sociale Lodo Guenzi, Ermanna Montanari e il teatro delle Albe e l’anteprima nazionale dello spettacolo Automated teller machine chiuderanno insieme ad altri eventi l’edizione 2020 di Cantiere poetico.

Giovedì 10 settembre alle ore 18 al Teatro Il Lavatoio è in programma l’incontro Il corpo delle parole a cura di Emanuele Curti e Marco Martinelli con lettura scenica di Erika Grillo. La proposta nasce dal progetto Alfabetico Pandemico lanciato in periodo di quarantena da Lo Stato dei Luoghi, la prima rete italiana di attivatori di luoghi, gestori di spazi e persone coinvolte in processi di rigenerazione a base culturale del nostro Paese. Alfabeto pandemico è un vocabolario in continuo divenire per “scrivere” il post-pandemia, ri-semantizzare le parole e costruire una visione diversa di welfare culturale.

Sempre giovedì 10 settembre, alle ore 21 lo Sferisterio ospiterà la lettura scenica Miniature Campianesi di Ermanna Montanari – Teatro delle Albe e la proiezione dei disegni realizzati da Leila Marzocchi per il libro “Miniature Campianesi”, con la collaborazione di Rita Giannini.

Il volume di Ermanna Montanari è una sorta di ‘libro dei segreti’, sul modello di un antico messale. La pluripremiata attrice, autrice, scenografa e fondatrice del Teatro delle Albe racconta Campiano, suo paese natale nella campagna ravennate, rievoca il mondo della sua infanzia e prima giovinezza: una terra, un luogo dell’anima, che parla a tutti noi.

A seguire il film The Sky over Kibera di Marco Martinelli – Teatro delle Albe racconterà la “messa in vita” della Divina Commedia nell’immenso slum di Nairobi, Kibera, dove Martinelli ha lavorato con 150 bambini e adolescenti, reinventando il capolavoro dantesco in lingua inglese e swahili.

Venerdì 11 settembre vedrà come protagonista Cristiano Godano. Dalle ore 15,30 alle ore 18,30 in piazzetta Nicoletti, il cantautore dei Marlene Kunz condurrà un laboratorio di scrittura per la canzone dal titolo Poesie che si affacciano sulle scene. Alle 21 allo Sferisterio, nell’ambito della presentazione del suo libro Nuotando nell’aria, Godano accompagnerà il pubblico, attraverso la sua passione per la poesia, Dietro 35 canzoni dei Marlene Kunz, per arrivare a proporre alcuni brani del suo primo album da solista Mi ero perso nel cuore, insieme ad altri brani significativi del suo lungo sodalizio artistico con la band. Con la partecipazione di Massimo Roccaforte.

Un’anteprima nazionale e i due testi ispiratori della sesta edizione chiuderanno la rassegna 2020 di Cantiere poetico: sabato 12 settembre alle 17 al Teatro Il Lavatoio è infatti in programma Automated Teller Machine di Giuseppe Stellato – Stabilemobile Compagnia Antonio Latella, lo spettacolo ideato per la Biennale di Venezia Teatro Atto IV Nascondi(no). Il lavoro utilizza il bancomat, una macchina ad alto potenziale simbolico per spingere il pubblico ad interrogarsi sul potere di un elemento tanto concreto quanto astratto, spesso alla base di molte delle controversie della società: il denaro.

Alle ore 19 e alle 21,30 allo Sferisterio sono invece in programma le letture sceniche eseguite insieme da Nicola Borghesi – Kepler-452 e Lodo Guenzi – Lo Stato Sociale dei due testi ispiratori dell’edizione del Cantiere poetico 2020: Sentieri nel ghiaccio di Werner Herzog e Canto alla durata di Peter Handke.

Per l’intera durata della rassegna sono inoltre in programma le letture in omaggio allo scrittore cileno recentemente scomparso Luis Sepúlveda, amico della comunità santarcangiolese e presidente onorario dell’Associazione Tonino Guerra. Nel centro storico della città, cittadini, lettori, poeti e attori della comunità di Santarcangelo leggeranno alcuni passaggi dei suoi romanzi e ogni pomeriggio alle 17 “Vola solo chi osa farlo” letture delle favole di Sepúlveda, dedicate ai più piccoli. (Programma letture: www.cantierepoetico.org/omaggio-a-luis-sepulveda/). Con queste iniziative, coordinate da Elisa Angelini e frutto di una chiamata pubblica, il Cantiere poetico vuole ricordare un grande scrittore del nostro tempo che ha sempre associato la produzione letteraria con un impegno umanitario per la salvaguardia del pianeta e la cultura del rispetto, soprattutto per gli uomini “indifesi e marginali”.

Nell’area antistante l’arena Sferisterio sarà anche possibile osservare le opere del pittore Elvis Spadoni. La serie in esposizione è intitolata “P.P.P.P. : Pier Paolo Pasolini pittore” e nasce da una idea che si potrebbe definire elementare: trasportare in pittura alcune scene di film di Pasolini.

Per il Cantiere poetico Spadoni ha scelto le opere riferite al film “Il vangelo Secondo Matteo” e “La Ricotta”: la trasposizione in forma pittorica di alcuni frame ha l’intento e l’ambizione di rompere il flusso della prosa cinematografica, estrarne i frammenti e fissarli in una ostensione congelata, come la pittura sa fare, per mostrare la poeticità intrinseca che Pasolini e i suoi collaboratori – tra cui il direttore della fotografia Tonino Delli Colli – hanno saputo infondere in questo capolavoro del cinema.

Sempre nell’area antistante l’arena Sferisterio sarà allestita una piccola mostra mercato di libri curata da Massimo Roccaforte – Associazione culturale Interno4, e un bar a cura di Cactus Café di Poggio Torriana. Sarà possibile infine possibile acquistare la maglia in edizione limitata con il “Manifesto dei Beni essenziali” elaborata dall’artista Eron in collaborazione con Happiness.

La prenotazione agli eventi è obbligatoria sul sito www.cantierepoetico.org

In giornata le capienze degli eventi vengono ricalcolate in base al distanziamento imposto dalle normative anti-covid. Chi non è riuscito a prenotarsi online può presentarsi direttamente nei luoghi degli spettacoli a partire da 45 minuti prima dell’inizio. Una volta terminato l’ingresso in sala dei prenotati, gli organizzatori procederanno ad attribuire i posti rimanenti a coloro che si iscriveranno alla lista d’attesa in loco.

Il Cantiere poetico per Santarcangelo è un progetto promosso e sostenuto dal Comune di Santarcangelo e Focus – Fondazione Culture Santarcangelo e gode dei contributi dell’IBC – Istituto dei beni artistici culturali e naturali – Regione Emilia-Romagna.

AVVERTENZE

Per tutte le attività del programma è richiesta la prenotazione sul sito www.cantierepoetico.org al fine di favorire l’ingresso del pubblico, secondo gli spazi e i posti consentiti dalle disposizioni anti Covid-19.

In caso di maltempo le attività previste in Piazzetta Nicoletti e allo Sferisterio si svolgeranno al Supercinema.

Ingresso a contributo libero

Abbiamo scelto di lasciare a ogni spettatore la libertà e la responsabilità di riconoscere alle singole proposte e al programma nel suo insieme il “valore” che desidera corrispondere.

Lascia un commento