SANTARCANGELO. Il caso “carta d’identità” denunciato da Forza Italia: l’Amministrazione Comunale replica e smentisce

 

 

In merito ai disguidi per il rilascio della carta d’identità, il Comune di Santarcangelo smentisce Valter Vicario di Forza Italia: “Quanto apparso su alcuni organi d’informazione locali circa la supposta odissea a carico di un cittadino per il rilascio di una carta d’identità da parte dello Sportello al Cittadino del Comune di Santarcangelo, così come ricostruita dal Commissario di Forza Italia Walter Vicario, non corrisponde al vero”.

La vicenda viene quindi ricostruita dall’Amministrazione Comunale: “Dopo aver prenotato un appuntamento, la persona interessata, una volta presentatasi allo Sportello al Cittadino per il rilascio della carta d’identità elettronica, è stata invitata – nel suo stesso interesse – a confermare o meno una segnalazione di trasferimento della sua residenza che aveva dato avvio a un procedimento istruttorio obbligatorio per legge. Questa richiesta non comportava nessuna conseguenza sul rilascio della carta d’identità elettronica che viene regolarmente prenotata ed emessa, anche nel caso in cui sia in corso un cambio di residenza. Una procedura, questa, ben conosciuta e regolarmente applicata dagli operatori dello Sportello al Cittadino. L’invito degli operatori a confermare o meno il trasferimento della residenza ha tuttavia suscitato una certa irritazione nel cittadino il quale si è allontanato dallo Sportello senza richiedere il rilascio della Cie, come avrebbe potuto fare. Lo scambio di corrispondenza successivamente avvenuto fra la persona interessata e i Servizi demografici del Comune confermava il diritto, che nessuno ha mai negato o messo in discussione, ad ottenere la carta d’identità. Cosa che è regolarmente avvenuta nel giro di qualche giorno”.

Conclusione: “Questa la ricostruzione dei fatti. Se il caso in questione può essere annoverato come frutto di un equivoco, di un malinteso, ciò che continua a stupire, per la verità sempre meno, è la versione del Commissario di Forza Italia che per gettare discredito sulla Giunta comunale non esita ad accusare di incompetenza e arroganza i dipendenti dell’Amministrazione comunale senza compiere alcun approfondimento, senza accertarsi minimamente di quanto accaduto”.

 

 

Lascia un commento