Serie A: Milan-Roma, probabili formazioni

Tanto complicato quanto stimolante. Il finale di campionato del Milan è una scalata, con 5 partite su 11 contro squadre che lo precedono in classifica, senza dimenticare quella con il Parma, a pari punti, rivale per il settimo posto che vale i preliminari di Europa League. Occasioni che Pioli vuole sfruttare per dimostrare di aver fatto crescere il gruppo, destinato a finire fra poco più di un mese nelle mani di Ralf Rangnikc. Nell’esame con la Roma, però, dovrà fare a meno di Zlatan Ibrahimovic: “Sono contento del suo rientro ma non è ancora pronto per giocare, mi auguro lo sia per la Spal”, ha chiarito alla vigilia. Diversamente da quanto filtrato ieri da Milanello, per cautela due allenamenti non sono considerati sufficienti dopo un mese di stop per l’infortunio al polpaccio, ma bisogna attendere le convocazioni domani mattina per avere certezze (anche sul recupero di Simon Kjaer). Per la prima volta a San Siro da marzo, il Milan renderà omaggio alle vittime del coronavirus, e quelle di fede rossonera saranno ricordate con 18 maglie posate sui seggiolini in tribuna. “Fa piacere tornare a giocare in casa ma è solo un ritorno parziale alla normalità: arriverà giocando davanti ai nostri tifosi”, ha notato Pioli, consapevole che comunque i suoi dovranno far valere il fattore campo in questo primo esame di maturità.

Fonseca: ‘Battiamo Milan, Roma non Dzeko-dipendente’ – Battere il Milan per continuare a sperare. La rincorsa della Roma al quarto posto fa tappa a San Siro. Per superare l’Atalanta in classifica i giallorossi non possono infatti permettersi passi falsi, ecco perché Paulo Fonseca ricorda che “prima di pensare agli altri dobbiamo pensare a vincere la nostra partita”. Con la Sampdoria, alla prima uscita dopo la lunga sosta, la squadra ha faticato più del dovuto ed è stata salvata alla fine dalla super-doppietta del suo capitano e centravanti, ma secondo il tecnico portoghese la Roma non è Dzeko-dipendente: “È importante ma non dipende da un giocatore in particolare”. Di certo, anche domani il bosniaco sarà titolare nonostante il turnover programmato da Fonseca. “In questo momento non posso pensare solo alla prossima partita ma al fatto che avremo anche altre partite ogni due giorni. Quando penso alla squadra per domani devo pensare anche alla squadra di tre giorni dopo” il ragionamento del portoghese, che oltre agli esclusi dai convocati per scelta tecnica (Juan Jesus, Cetin e Santon) dovrà ancora fare a mano di Pau Lopez tra i pali (“sarà pronto per la prossima partita”) e Zaniolo, autore del gol vittoria nel 2-1 dell’Olimpico. “Per me questo Milan è più forte di quello che abbiamo affrontato all’andata – spiega però Fonseca – È in un buon momento, ho visto l’ultima partita, hanno giocato bene. Oltre a Rebic anche agli altri giocatori sono di qualità. Non dobbiamo pensare ai singoli giocatori ma alla squadra. Sarà una partita diversa rispetto a quella con la Samp, probabilmente non creeremo così tanto ma possiamo segnare comunque anche con meno occasioni”.

Probabili formazioni di Milan-Roma.
Milan (4-2-3-1): 99 G.Donnarumma, 12 Conti, 24 Kjaer, 13 Romagnoli, 19 Hernandez, 79 Kessie, 4 Bennacer, 7 Castillejo, 10 Calhanoglu, 5 Bonaventura, 18 Rebic. (1 Begovic, 90 A.Donnarumma, 2 Calabria, 46 Gabbia, 43 Duarte, 93 Laxalt, 20 Biglia, 56 Saelemaekers, 33 Krunic, 39 Paquetà, 17 Leao). All. Pioli. Squalificati: nessuno. Diffidati: Musacchio, Romagnoli. Indisponibili: Ibrahimovic, Musacchio.
Roma (4-2-3-1): 83 Mirante, 2 Zappacosta, 6 Smalling, 23 Mancini, 11 Kolarov, 21 Veretout, 4 Cristante, 17 Under, 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan, 9 Dzeko. (63 Fuzato, 41 Ibanez, 20 Fazio, 33 Bruno Peres, 37 Spinazzola, 42 Diawara, 14 Villar, 27 Pastore, 8 Perotti, 99 Kluivert, 31 Perez, 19 Kalinic). All.: Fonseca. Squalificati: nessuno. Diffidati: Pellegrini, Veretout, Dzeko, Kluivert, Santon Indisponibili: Pau Lopez, Zaniolo Arbitro: Giacomelli di Trieste Quote SNai: 2,80; 3,30; 2,55 (ANSA).


Fonte originale: Leggi ora la fonte