Setien: “Camp Nou vuoto? Ora è tempo di adattarsi”

(ANSA) – ROMA, 15 GIU – “Griezmann non è in discussione, come
dimostra il fatto che, con me, ha giocato quasi sempre. Il
Leganes? Per loro sarà una partita molto importante, una delle
ultime occasioni per giocarsi la salvezza, ma noi vogliamo
vincere per mantenere inalterato il vantaggio sul Real Madrid.
    Suarez dal 1′? Non ho ancora deciso. Devo parlare con lui, serve
cautela”. Così Quique Setien, allenatore del Barcellona, nella
conferenza stampa della vigilia del match della 29/a giornata
della Liga contro il Leganes (alle 22). “Ci saranno cambiamenti, e ve ne saranno man mano che si
susseguono le partite – spiega il tecnico -: dipenderà anche da
come i giocatori reagiranno. Non voglio che esauriscano subito
tutte le energie. Dobbiamo evitare infortuni e arrivare freschi
alla fase cruciale della stagione. Messi da 12 stagioni arriva a
20 gol? Ha numeri astronomici, per questo è il miglior giocatore
del mondo. E’ determinante”.
    Riguardo la prospettiva di esibirsi nel sontuoso Camp Nou
completamente deserto, Setien è chiaro: “Non so fino a che punto
ci condizionerà questo aspetto. Certo, preferiremmo giocare con
il pubblico, ma è tempo di adattarsi. Il calcio perde parte
della propria essenza, andando in scena negli stadi vuoti. E’
desolante, ma al momento è così. Il duello con il Real Madrid?
Non so quale sarà il fattore decisivo, ma prevedo un’alternanza
forse fino all’ultima partita”.
    Infine, su Arthur, che in Spagna danno vicino alla Juventus,
e che Setien a Maiorca ha inserito solo nel finale, il tecnico
dei blaugrana spiega: “Ho già detto che gioca solo chi si
guadagna il posto con il lavoro. Arthur è entrato dopo, perché
ho bisogno di controllare e studiare bene la condizione fisica
dei giocatori, perché è mio interesse schierarli nelle migliori
condizioni atletiche possibili”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte