Tommasi, Aic ha bisogno di unione e voce univoca

(ANSA) – ROMA, 29 GIU – “Oggi con le dimissioni dalla carica
di consigliere e Presidente dell’AIC si chiude per me un
percorso iniziato con l’ingresso nel Consiglio Direttivo nel
lontano 1999. Non è stato per nulla semplice nel 2011 prendere
il testimone da Sergio Campana, dopo 43 anni di storia. I
momenti complicati sono stati tanti e ne siamo usciti con
l’unione e il gioco di squadra”: così Damiano Tommasi nella nota
in cui annuncia le dimissioni dall’Aic. “La nostra Associazione
ha bisogno di unione e voce univoca – prosegue – Nell’ultimo
periodo non è stato sempre così e per questo è bene che non ci
siano divergenze all’interno della cabina di comando in vista
dei prossimi appuntamenti”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte