Torna a Bologna Festival Francescano per un’economia gentile

(ANSA) – BOLOGNA, 17 SET – Sarà un’edizione speciale, metà in
presenza, metà sul web, ma il Festival Francescano, appuntamento
diventato ormai tradizionale a Bologna a fine settembre, non si
ferma. Nel fine settimana dal 25 al 27 settembre ci saranno
infatti alcune iniziative in piazza Maggiore, mentre il resto
degli incontri si svolgerà sul web e nelle piazze virtuali
grazie anche un sito completamente rinnovato.
    “L’economia gentile, nessuno si salva da solo’ è il tema
scelto per questa dodicesima edizione, in un collegamento ideale
con ‘Economy of Francesco’, l’incontro del papa con i giovani
imprenditori in programma a novembre ad Assisi.
    “Che nessuno si salva da solo – ha detto il cardinale Zuppi –
è una convinzione anche di grande buonsenso, se si si vince, si
vince tutti insieme. L’economia molte volte è tutt’altro che
gentile, qualche volta davvero feroce, le logiche dell’economia
possono diventare le logiche della speculazione e lì di
gentilezza ce n’è davvero poca. Però alla fine ci si rimette
tutti e quindi dobbiamo cercare un’economia gentile, cioè che
abbia l’uomo al centro”.
    Fra gli ospiti, sul palco di piazza Maggiore, oltre a Zuppi,
ci saranno, Enrico Giovannini, Ermete Realacci, Stefano Zamagni.
    Nelle piazze virtuali tornano i tradizionali appuntamenti del
festival come la Biblioteca Vivente, Il Caffè con il Francescano
e le Fast Conference (adattati al formato virtuale), le
interviste alle buone pratiche ed esempi di “Economia gentile” e
gli incontri con gli autori, tra i quali Nicoletta Dentico,
Vandana Shiva e Gaël Giraud. Moltissime anche le iniziative di
spiritualità che culmineranno con la messia in piazza Maggiore,
presieduta da Zuppi, domenica alle 12. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte