Zaki: avvocato, spero nella sua liberazione oggi

Hoda Nasrallah, avvocato dello studente egiziano dell’Università di Bologna Patrick Zaki, ha auspicato che l’udienza prevista per oggi al Cairo si concluda con la sua liberazione. “Spero che sia liberato”, ha detto all’ANSA, precisando che, nel caso, le procedure di rilascio durerebbero dai tre ai quattro giorni. Tanto ci vorrebbe prima di un suo rientro a Mansoura.

“Siamo in attesa, animati dalla speranza che le ragioni e i diritti prevalgano sulle misure adottate fino ad oggi” e dalla speranza “che venga ristabilita la giustizia nel senso del rispetto dei diritti della persona e che magari già oggi a Patrick venga concessa la libertà”. Così il rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini a margine della videoconferenza sulla Festa internazionale della Storia, a proposito dell’udienza prevista per oggi al Cairo su Patrick George Zaki. Lo studente egiziano dell’Università di Bologna è in carcere da otto mesi con accuse che annoverano pure la propaganda sovversiva. “L’animo – spiega Ubertini a proposito dell’udienza – è fiducioso, nella consapevolezza che noi non abbasseremo l’attenzione su Patrick finché la cosa non sarà risolta. Non ci stancheremo. Il nostro ateneo e la città di Bologna si muovono su prospettive lunghe, non corrono i cento metri”. Tante le iniziative su cui si sta ragionando, ha anticipato, in particolare col Comune sul modo per dare visibilità alle tante amministrazioni locali che a Patrick hanno concesso la cittadinanza onoraria.

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte